Free cookie consent management tool by TermsFeed Policy Generator
cna-logo
Cerca
Close this search box.

Assegno Unico, aggiornamento livelli di reddito familiare

L’Inps ha reso noto nei giorni scorsi con una circolare l’aggiornamento dei livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell’Assegno Unico per il nucleo familiare, applicabili dal 1° luglio 2023.

I nuovi importi sono stati rivalutati in misura pari alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), calcolata dall’Istat, intervenuta tra l’anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell’Assegno e l’anno immediatamente precedente. Tra l’anno 2022 e l’anno 2021 è risultata pari a + 8,1%.

I nuovi livelli di reddito familiare riguardano esclusivamente i nuclei composti dai coniugi, dai fratelli, dalle sorelle e dai nipoti. Conseguentemente, la rivalutazione è stata predisposta con riferimento alle tabelle 19, 20A, 20B, 21A, 21B, 21C, 21D.

Scarica la circolare Inps n. 55 del 9 giugno 2023
Scarica le tabelle allegate alla circolare Inps n. 55 del 9 giugno 2023.

Ricordiamo che c’è tempo fino al 30 giugno per presentare il modello ISEE aggiornato ai fini del calcolo dell’ammontare spettante, in base all’indicatore, e il riconoscimento degli arretrati dell’Assegno Unico da marzo 2023. Per chi non presenta il modello ISEE è previsto il riconoscimento dell’importo minimo previsto dalla normativa.

CNA Piemonte Nord è a disposizione per informazioni e pratiche sull’Assegno Unico, la redazione e la presentazione dell’ISEE.

Condividi

Richiedi informazioni

Leggi altre notizie