Le Sedi Provinciali

Nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, incontro alla CNA per le imprese

Nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, incontro alla CNA per le imprese

La CNA Piemonte Nord, in colaborazione con Ecipa Lombardia, organizza un incontro gratuito per le imprese per spiegare le novità del nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, il GDPR 679/2016, che entra in vigore il 25 maggio 2018.

Vista l’importanza dell’argomento, tutte le imprese sono caldamente invitate a partecipare alla serata informativa gratuita che si terrà:

MARTEDI’ 22 MAGGIO 2018 alle ore 19.30
presso la sede CNA di NOVARA
in viale Dante 37

interverrà l’Ing. Monica Perego.

L’incontro verrà replicato successivamente nelle aree di Vercelli e del VCO.

Il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy si prefigge lo scopo di proteggere i dati personali e sensibili di persone fisiche in possesso soprattutto dei grandi gruppi e multinazionali (come Google, Facebook, ecc), tuttavia coinvolge anche le aziende più piccole che trattano dati personali e/o sensibili.

In generale dovrà essere adeguata la modulistica di informativa e consenso al trattamento dei dati, con riferimento al nuovo Regolamento. Le aziende che trattano dati personali e sensibili dovranno inoltre attivarsi per adeguare le procedure burocratiche necessarie per la gestione dei dati in loro possesso e per la loro protezione, adeguando eventualmente anche l’infrastruttura ed i servizi per la sicurezza informatica.

La CNA ha già chiesto al Garante della Privacy di applicare una fase transitoria di sei mesi per permettere alle aziende di adeguarsi, di sospendere le sanzioni in questo periodo per gli inadempienti, di chiarire tutti gli aspetti che ad oggi rendono ancora confusa la normativa.

“Le ingiustificabili lentezze dell’Autorità Garante della Privacy nel dare le relative indicazioni operative sulla protezioni dei dati personali – commenta il presidente della CNA Piemonte Nord Donato Telesca – rischiano di penalizzare pesantemente le piccole imprese, ossatura e traino del sistema economico italiano. La CNA ha quindi chiesto una fase transitoria di sei mesi, nella quale non andranno inflitte sanzioni alle imprese, come già ottenuto in sede Ue dalla Francia”.

“La CNA – aggiunge il direttore della CNA Piemonte Nord Elio Medina – chiede inoltre una più stretta collaborazione con il Garante per diradare preoccupazioni e timori delle piccole imprese. Chiediamo in particolare che il Garante individui le tipologie di trattamento dei dati che vanno esonerati dalla valutazione d’impatto. Precisi con puntualità le imprese tenute ad adottare il registro sulle attività di trattamento. Espliciti con chiarezza quali soggetti sono obbligati a designare il responsabile della protezione dei dati, considerato che alcune risposte hanno generato un clima di profonda incertezza su questo aspetto, tutt’altro che secondario della nuova regolamentazione”.

Clicca qui per scaricare il volantino dell’incontro. 

Leggi anche Nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, la CNA dice NO alle sanzioni immediate.